Il Partito Democratico abruzzese, proseguendo la costante opera di strutturazione del partito regionale, ha concluso la costituzione del “Dipartimento economia e sviluppo”. Alla guida di questo importante coordinamento ci sarà Gianni Cordisco, con il supporto di Daniele Marinelli, responsabile economia.

Cordisco e Marinelli spiegano: “Tanti gli esperti che stanno contribuendo a questo cammino con lo scopo di studiare, approfondire, ascoltare, proporre e sollecitare gli aspetti che determinano sfide e opportunità, criticità e speranze per la nostra economia regionale. Tra gli altri il professor Emanuele Felice, Giovanni Lolli, Marco Marchesani, Anna Bosco. Transizione, sostenibilità, competitività, formazione, internazionalizzazione, fondi Ue e Pnrr, piccole imprese, economia del cratere, connessioni infrastrutturali. Abbiamo rilevato l’incapacità di questa amministrazione regionale nel conoscere il territorio e di programmare le risorse con adeguatezza. Peraltro risorse che stanno vedendo il massimo storico di disponibilità legata ai fondi Ue, a cui il partito del presidente Marsilio avrebbe rinunciato uscendo dalla Ue e stando all’opposizione nella gestione del Pnrr nazionale. Intendiamo dare continuità al percorso di dialogo e di confronto realizzato in questi anni con le parti sociali e con le imprese, costruire l’agenda del futuro, quando il centrosinistra largo guiderà questa regione con competenza, concretezza e prossimità ai problemi. Ringraziamo fin da ora quanti doneranno il proprio contributo a questa missione che ha la voglia di conoscere e guidare le trasformazioni del lavoro e della società senza subirle”.